Betta - Allevamento

Le dimensioni di un acquario per betta sono molto dibattute, chi dice 25, litri minimo chi anche 5 litri, quindi si rischia di fare una grande confusione.

Il betta, spesso è tenuto in condizioni molto critiche e in contenitori davvero angusti e inadatti, a limite del maltrattamento.

Ma è davvero solo un problema di litri?

Certo, lo spazio giusto è importante ma la prima domanda che dobbiamo farci è:

conosco le esigenze di questo splendido animale?

Il Betta può essere un animale molto robusto ma come qualsiasi altro ha bisogno che noi gli garantiamo il meglio.

Per farlo, non dobbiamo soltanto fossilizzarci in una sola questione di spazi e litri ma dobbiamo conoscerlo meglio.

I litri sono importanti ma fino ad un certo punto….

Sovente, quando per esempio si sceglie di farlo convivere con altri pesci, accade che questo sia costretto, benché in acquari spaziosi, a convivere con pesci molto territoriali o addirittura animali costantemente attratti dalle sue maestose pinne. Questo carico di stress per un betta è insopportabile anche in un acquario di buone dimensioni. Pertanto, la prima domanda farci è relativa alla sua indole, alla sue abitudini e necessità. Se partiamo da questo, riusciremo anche a rispondere correttamente a quale sia la capacità in litri giusta per un betta, capacità che potrebbe diventare relativa, se non si rispettano alcune esigenze di base di questi animali.

Il betta ha bisogno prima di tutto di un’acqua pulita, con un carico organico basso e una temperatura costante….è vero che più grande è meglio ma paradossalmente, data la natura di questi animali un acquarietto della capacità di 10/15 litri con una suo sistema di filtraggio adeguato, sarà senz’altro meglio di una vasca più grande senza filtro o peggio una palla di vetro enorme, dove il pesce vive confinato sotto una pianta galleggiante e null’altro, come se fosse un soprammobile.

Mettendo da parte le batterie di allevamento che sono gestite sempre da chi ha molta esperienza e conosce bene il linguaggio di questo animale…..

per tutti gli altri, Il betta dovrebbe essere tenuto in un acquario anche di capacità ridotta minimo 10-12 litri ma con una temperatura costante, un filtraggio attivo e già funzionale e ovviamente anche correttamente piantumato.

L’attivazione di un filtro molto piccolo è ancora più delicata di quella di un filtraggio più complesso, per cui, per evitare rischi, soprattutto se siamo alle prime armi, propendiamo per un attivazione del filtro classica, dove l’attesa della “maturazione” non deve essere solo basata su una tempistica fine a se stessa ma su un monitoraggio costante anche dopo i 21/30 giorni di attivazione.

Teniamo presente che il betta ha bisogno di cibi ben studiati per le sue esigenze e in generale di un’alimentazione che potrebbe influire su un ecosistema cosi ridotto e un filtro non ancora performante.

Per concludere, il Betta è un animale facile da gestire ma che esige delle condizioni di base che vanno rigorosamente rispettate, cosi come per tutti gli altri pesci.

Inoltre, in questa sede abbiamo parlato del Betta per antonomasia il Betta splendens ma il mondo di questi pesci è molto più variegato e complesso, fino ad arrivare a livelli di specializzazione che meritano studio ed approfondimento.


 Articoli correlati


 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.